Come nella scorsa estate, con il patrocinio del comune di Piano di Sorrento, in due delle quattro serate musicali organizzate dal bar Mamilù Café, le esibizioni saranno affiancate da un allestimento artistico e da una breve presentazione delle opere esposte. L’evento, curato da Spazio all’Arte, questa volta “farà spazio” all’arte del fumetto.

Nelle serate del 12 e del 24 luglio saranno infatti presentate tavole originali tratte da note serie fumettistiche italiane realizzate da Simona Simone, illustratrice, pittrice, scultrice e docente di Lettere e Storia dell’Arte, che vive e opera a Sorrento.

La carriera artistica di Simona è segnata soprattutto dalla grande passione per il fumetto, attestata da un gran numero di pubblicazioni e successi editoriali, con lavori di grande qualità apprezzati  a livello nazionale e di recente proiettati anche al mercato americano.

I fumetti di Simona rientrano appieno nel filone realistico italiano, con significative aperture alla luminosità e alla minuzia descrittiva naturalistica di matrice francese.

Il suo stile è in genere segnato dal ritmo dinamico delle sceneggiature, mentre i personaggi appaiono ben definiti nella caratterizzazione fisica, così come nell’espressività.

Il bianco e nero è valorizzato da studiati giochi d’ombra, utilizzati con particolare effetto nelle trame horror, mentre per le vignette legate alle sequenze cinematografiche emerge un taglio filmico, con interessanti primi piani e concitate scene d’azione.

Giovedì 12 luglio, insieme alla “Musica per strada, feste e cantine” del gruppo La gran Bacan, saranno presentate tavole originali selezionate dalla produzione per la casa editrice Inkiostro di Rossano Piccioni.

Per l’esattezza, si tratta di lavori realizzati dall’artista per  l’albo n.12, dal titolo  “Nel dolore di ogni lacrima”,  della serie cult The Cannibal Family. Saranno esposte anche tavole relative all’Absolute e al book speciale “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi” per Torture Garden, la serie creata da Barbara Baraldi, sceneggiatrice per Dylan Dog. Non mancheranno, inoltre, i disegni prodotti per il capitolo finale di Paranoid Boyd, serie  creata da Andrea Cavaletto, sceneggiatore di Dylan Dog e di Tez.

Nella serata di martedì 24 luglio, insieme alle “Belle ballate rockettare” de I Ganzi Rosa, per restare nel genere rock del gruppo, saranno presentate alcune tavole originali tratte dal recentissimo album “Dawn of the dead – Hotel La Muerte”, edito per la nota etichetta Rustblade e sceneggiato da Andrea Gallo Lassere come tributo alla celebre pellicola di George A. Romero,  film cult del genere horror, che quest’anno celebra i suoi quattro decenni.

In entrambe le serate, l’artista presenzierà con una performance dal vivo, restando a disposizione del pubblico per domande e curiosità.

(Per informazioni e aggiornamenti consultare la pagina Facebook Spazio all’arte)

Mariaelena Castellano

 

SIMONA SIMONE 

Simona Simone è disegnatrice per Edizioni Inkiostro, dal 2017 per Aurea Editoriale e Underground, etichetta di Soletti Editore, e dal 2018 per Rustblade Records.

Ha pubblicato inoltre per Absoluteblack, EF, Cyrano Comix e per il webcomic DAVVERO di Paola Barbato.

 

Ha realizzato l’albo speciale “Dawn of the Dead – Hotel la Muerte”, scritto da Andrea Gallo Lassere, pubblicato per la Rustblade Records di Stefano Rossello.

E’ attualmente impegnata nella realizzazione della serie inedita “Rider” per Editoriale Aurea, e della graphic novel “Madre”, scritta da Andrea Cavaletto per Underground; sarà, inoltre, impegnata per la nuova collana di albi inediti di Zora la Vampira, il fumetto cult, horror erotico, ripreso dal progetto Annexia, con la sceneggiatura di Stefano Fantelli.

Dopo averne disegnato l’ultimo capitolo e l’episodio speciale, è stata scelta come disegnatrice ufficiale per BLACK DEATH, serie horror creata da Andrea Gallo Lassere che, dalle pagine a fumetti è diventata una serie TV per Filmika.

Share This